Mario Giammetti

critico musicale italiano (Ciao 2001, Rockstar, Jam, Classic Rock…), e autore di ben 14 libri dedicati al mondo dei Genesis.

 

Incontri con l’autore: clicca qui.

 
             
         

https://it.wikipedia.org/wiki/Mario_Giammetti

 
Bibliografia
   

 

Genesis Story
Gammalibri, Milano, 1988
no ISBN

 

Genesis - Discografia 1968/1993
Kaos Edizioni, Milano, 1994
no ISBN

 

Peter Gabriel – Il trasformista
Arcana, Padova, 1999
ISBN 88-7966-189-2

 

Genesis - Il fiume del costante cambiamento
Editori Riuniti, Roma, 2004
ISBN 88-359-5507-6
(ristampato nel 2005)

 

Phil Collins – The Singing Drummer
(Genesis Files Vol. 1)

Edizioni Segno, Tavagnacco, 2005
ISBN 88-7282-836-8

 

Steve Hackett – The Defector
(Genesis Files Vol. 2)

Edizioni Segno, Tavagnacco, 2005

ISBN 88-7282-903-8

 

Tony Banks – Man Of Spells
(Genesis Files Vol. 3)

Edizioni Segno, Tavagnacco, 2006

ISBN 978-88-6136-006-6

 

Anthony Phillips – The Exile
(Genesis Files Vol. 4)

Edizioni Segno, Tavagnacco, 2008
ISBN 978-88-6138-125-4

 

Musical Box - Le canzoni dei Genesis dalla A alla Z
Arcana, Roma, 2010
ISBN 978-88-6231-126-7

 

Mike Rutherford – Silent Runner
(Genesis Files Vol. 5)

Edizioni Segno, Tavagnacco, 2011
ISBN 978-88-6138-412-5

 

Genesis – Gli anni prog
Edizioni Giunti, Firenze, 2013
ISBN 978-88-0977-337-0
(seconda edizione del 2015: ISBN 978-88-09-80344-2)

 

Ray Wilson – Gypsy
(Genesis Files Vol. 6)

Edizioni Segno, Tavagnacco, 2014
ISBN 978-88-6138-854-3

 

Peter Gabriel – Not One Of Us
(Genesis Files Vol. 7)

Edizioni Segno, Tavagnacco, 2016

ISBN 978-88-931806-5-8

 

   

Mario Giammetti è nato a Napoli nel 1959. Ha esordito come autore del voluminoso “Genesis Story”, pubblicato dalla Gammalibri di Milano nel 1988. Nello stesso anno ha iniziato a collaborare con Ciao 2001, per il quale ha scritto centinaia di recensioni, saggi e interviste in maniera continuativa, fino alla cessazione delle pubblicazioni del glorioso settimanale romano, avvenuta nei primi mesi del 1994. Dal 1994 al 2010 ha, inoltre, scritto ininterrottamente su Rockstar e, a partire dal 1999 e fino al 2013, è stato anche firma fissa di un altro prestigioso mensile italiano, Jam.

La sua attività giornalistica conta migliaia di articoli pubblicati anche su altre testate nazionali (Music, Free, New Age & New Sounds, Freequency, Guitar Club, Drum Club, Rockerilla, fino a Classic Rock, Vinile, Cantautori e Classix, ai quali collabora tuttora) e internazionali (l’inglese Rock Society).

Ha scritto 9 delle 100 schede che compongono il libro “100 dischi ideali per capire la Nuova Canzone Italiana”, a cura di Mauro Ronconi, pubblicato da Editori Riuniti nel 2002.

Ha redatto note di copertina per dischi, tra gli altri, di Steve Hackett (il cofanetto quadruplo “Live Archive 70’s 80’s 90’s” del 2001 e “Live Rails” del 2010), Le Orme (la versione doppia internazionale di “Felona e Sorona”, italiana e inglese, pubblicata nel 2011), Anthony Phillips (“The Meadows Of Englewood – XXV Anniversary Edition” del 2013) e Mike & The Mechanics (la deluxe edition di “Living Years” del 2014).

Giammetti si è, tuttavia, particolarmente specializzato nel mondo Genesis. Dal punto di vista professionale ha, infatti, pubblicato numerosi altri libri dedicati alla band o a membri della stessa: “Genesis Discografia 1968/1993” è uscito per la Kaos Edizioni nel 1994, seguito da “Peter Gabriel – Il Trasformista” (Arcana Editrice 1999) e “Genesis – Il Fiume del Costante Cambiamento”, un tomo di 480 pagine pubblicato da Editori Riuniti nel 2004 e ristampato già nel 2005, finalista al premio “Il suono dell’inchiostro” e per questo premiato al MEI di Faenza nel novembre 2004.

Nel 2010 ha pubblicato per Arcana “Musical Box – Le canzoni dei Genesis dalla A alla Z”, libro ancor più consistente del precedente (oltre 500 pagine, 64 delle quali costituenti un inserto con fotografie a colori), dove ciascuna canzone dei Genesis viene analizzata con un dettaglio senza precedenti. “Genesis – Gli anni prog” è invece un elegante volume pubblicato da Giunti nel 2013 (seconda edizione del 2015), unico al mondo per la sua impostazione, avendo Giammetti ascoltato tutti i dischi della band inglese dal 1969 al 1974 con i diretti protagonisti, i quali hanno commentato canzone per canzone tracciando un ritratto inedito della complessa arte genesisiana.

Ma il progetto più ambizioso, di nuovo senza precedenti a livello mondiale, è quello realizzato, a partire dal 2005, in collaborazione con un coraggioso editore friulano, Edizioni Segno: un libro per ciascun membro dei Genesis. Nel 2005 sono usciti i primi due volumi (“Phil Collins – The Singing Drummer” e “Steve Hackett – The Defector”), seguiti da “Tony Banks – Man Of Spells” (2006), “Anthony Phillips – The Exile” (2008), “Mike Rutherford – Silent Runner” (2011), “Ray Wilson – Gypsy” (2014) e “Peter Gabriel – Not One Of Us” (2016). L’opera, la collana “Genesis Files”, è costituita da un totale di sette volumi, quante sono le lettere che formano la parola “Genesis”. Ogni volume riporta sul frontalino una lettera presa dal logo utilizzato nell’album “Duke”, componendo quindi l’intero nome della band una volta riposti tutti i volumi in libreria.

Oltre ad avere ideato e prodotto il primo tributo al mondo dedicato ai Genesis, un lussuoso doppio album pubblicato dalla Mellow Records nel 1995 col titolo “The River Of Constant Change”, nel 1991 Giammetti ha fondato Dusk, la Genesis fanzine che, da allora, pubblica regolarmente con cadenza tri-quadrimestrale. Proprio per la formazione giornalistica del suo creatore, Dusk non è mai scaduta nell’agiografia pura, preferendo un approccio critico nei confronti della band e di tutti i musicisti che ne hanno fatto parte, a loro volta titolari di importanti carriere solistiche. Inizialmente fotocopiata, Dusk è passata alla stampa tipografica nel 1993, con copertina a colori dal 1996. Consta di 68 pagine nel formato A/5, leggermente espanso a partire dall’anno 2007. Dal 2008 la rivista contiene anche 16 pagine interne a colori.

Dopo il progressivo passaggio alla rete informatica delle altre fanzine europee dedicate ai Genesis, Dusk è dal 2002 l’unica rivista stampata al mondo dedicata alla band britannica ancora in vita.

Dal 2007 Dusk è una rivista registrata al tribunale, di cui Giammetti (iscritto all’ordine dei giornalisti dal 1993) è direttore responsabile.